« VOCI DEL MONDO »

Luglio 10, 2022

Una scommessa ecologica che evoca il Mediterraneo

Il progetto “Voci del Mondo”, svolto dall’Istituto Comprensivo Granarolo dell’Emilia (BO), nasce da un’idea dell’Associazione Emiliana Romagnoli Cori e della scuola, in collaborazione con il Comitato Nazionale per l’apprendimento pratico della Musica del Ministero dell’Istruzione.

L’attività ha proposto un percorso di scoperta di alcuni ingredienti musicali da unire, miscelare e assemblare, per narrare una storia partendo dal coinvolgimento emotivo e sensoriale offerto dalla sperimentazione di nuovi linguaggi e dall’ascolto di narrazioni del Mediterraneo, dall’ascolto condiviso di brani musicali e da proposte strutturate di esplorazioni musicali attive compiute anche attraverso lo strumentario “ecologico”.

Questa nuova frontiera sperimentata già prima della pandemia da Covid19 intende diffondere metodologie atte a comprendere che nella diversità delle tipologie musicali proposte durante i laboratori nel primo ciclo di istruzione, è presente un filo conduttore di tipo culturale che accomuna i linguaggi espressivi.

L’alto valore educativo e sociale attribuito al consorzio e la natura sperimentale dell’attività, promuove la conoscenza e l’utilizzo dei linguaggi espressivo-artistici in ambito educativo e formativo, in una logica di rete e di sinergia con altre realtà, con i territori, dove l’Associazione Emiliana Romagnoli Cori ha instaurato collaborazioni istituzionali con Istituti Comprensivi, Scuole del II ciclo, Enti Locali, Biblioteche Comunali e Cooperative. La ricchezza del terzo settore in ambito sociale ed educativo, ha permesso di riscontrare l’esistenza di obiettivi e finalità comuni e coerenti con i propri scopi statutari.

La musica viene vista quindi non solo come momento di svago, ma di conoscenza dei popoli che l’hanno pensata e creata. L’Istituto Comprensivo Granarolo dell’Emilia con il supporto scientifico e il coordinamento pedagogico e didattico del Ministero dell’Istruzione, sulla base di modelli già sperimentati durante la partecipazione ai progetti Erasmus plus biennio 2017/2019 – 2017-1-UK01-KA203-036723 e biennio 2015/2017 – 2015-1-UK01-KA201- 013752, svolge pratiche musicali e corali nell’ambito del curricolo verticale di studio in collaborazione con AERCO che ne ha colto i punti strategici con apposita convenzione di rete. Nel corso ad indirizzo musicale si insegnano agli alunni della scuola secondaria di I grado quattro strumenti: oboe, pianoforte, chitarra e tromba. Mentre nella scuola primaria si svolge l’attività di coro e di propedeutica musicale, secondo il DM 8/2011. Presso l’I.C., secondo metodologie innovative quali: podcast, storytelling, cooperative learning, musica d’insieme, si punta alla valorizzazione delle relazioni attraverso il coro, la musicoterapia, le strategie comportamentali in favore di alunni con diagnosi di autismo e con altre certificazioni di integrazione scolastica e i laboratori di educazione ambientale. Il consorzio è impegnato in azioni di formazione del personale docente per la realizzazione di curricoli sostenibili che attraverso la pratica musicale possano favorire una visione olistica dell’individuo.

Tra le varie azioni del partenariato strategico guidato da AERCO vi è sicuramente lo sviluppo sociale, l’integrazione e l’inclusione attraverso la formazione musicale. I partner hanno sempre operato per questi obiettivi attraverso progetti scolastici, dove l’aspetto musicale risultasse un mezzo per il benessere sociale. Progetti simili a questi sono stati realizzati negli ultimi 5 anni, non solo a Bologna ma anche a Parma, Modena e a Rimini e hanno riguardato sia la formazione dei docenti che dei discenti. AERCO contribuisce a narrare, a guidare gesti e movimenti musicali, percussioni e materiali sonori quotidiani attraverso un gruppo di esperti qualificati che accompagnano le bambine e i bambini nell’emozionante scoperta della musica d’insieme e del mondo variopinto e complesso delle emozioni, al fine di promuovere la scoperta di strategie di auto-regolazione e di regolazione delle stesse.

AERCO integrando la collaborazione e il supporto sui territori vuole realizzare un progetto pilota che si pone due obiettivi:

• sviluppare una struttura di ricerca tesa a favorire la transizione verso la sostenibilità in ambito musicale arricchendo i repertori musicali e gli strumenti tradizionali;

• creare una struttura in consorzio che realizzi, un living lab e che diventi un punto di riferimento a livello regionale e nazionale successivamente, un contesto dove progettare e sperimentare soluzioni avanzate di sostenibilità circolare in ambito musicale, con un approccio alla ricerca applicata, basato sul discente e con un modello certificato partendo dal recupero e dal riciclo dei materiali. AERCO vuole implementare l’organologia degli strumenti musicali, quella branca che studia e classifica gli strumenti musicali. La base per la classificazione degli strumenti prende in considerazione il sistema compilato nel 1914 da Erich Von Hornbostel e Curt Sachs. Con questo sistema, ormai adottato dai musicologi di tutto il mondo, gli strumenti vengono suddivisi e raggruppati secondo il modo in cui il suono viene prodotto. Tutti gli strumenti vengono suddivisi in quattro grandi famiglie: Aerofoni, Cordofoni, Membranofoni, Idiofoni.

L’obiettivo di “Voci del Mondo” è quello di raccontare i luoghi dove rilanciare lo sviluppo e l’approfondimento delle opportunità educative e formative in una logica aperta ai territori e alle comunità oltre il tempo scuola, favorendo l’accoglienza dei gruppi target a conclusione dei percorsi scolastici e progettuali significativi, con momenti comuni di restituzione alle famiglie e ai cittadini. Il percorso laboratoriale prevede la scoperta e la conoscenza diretta di vari strumenti musicali appartenenti a collezioni private degli artisti mirabili Danilo Mineo, Reda Zine, Gaetano Alfonsi che hanno curato il format per AERCO provenienti da diverse aree geografiche del mondo e reperiti durante i viaggi di lavoro. Questa attività permette al visitatore, attraverso l’esperienza diretta, di scoprirne tramite l’attività di manipolazione e di ascolto dei suoni prodotti, tutte le informazioni organologiche, etno-musicologiche inerenti agli strumenti presentati, la natura, l’utilizzo e la storia di quest’ultimi.

Voci del Mondo – IC. Granarolo anno 2021-2022 4^ Elementare

La guida e la creazione del setting di questo percorso laboratoriale, è predisposta dagli insegnanti e dagli artisti che accompagnano i visitatori in bagni sonori e alla scoperta degli strumenti musicali presentati, sulla base del suono prodotto, della propria storia e della loro evoluzione, delle tecniche di esecuzione, delle caratteristiche timbriche e del ruolo che hanno in una orchestra.

Voci del Mondo è un laboratorio di riciclo, costruzione di strumenti musicali e oggetti sonori, rivolti a tutti coloro che ne saranno interessati, bambini, genitori, insegnanti delle scuole del I e del II ciclo, a musicisti, operatori sociali ed educatori che operano nell’ambito socio-educativo, per fornire ai partecipanti strumenti e metodologie ludico-didattico utili alla formazione professionale, e per potere proporre agli alunni e alle alunne modelli alternativi di fare musica oltre alla tradizione che le scuole vantano. Nei vari incontri laboratoriali sono trattati e affrontati tutti gli aspetti relativi a questo tipo di attività con l’intento di sensibilizzare la manualità, la fantasia, e la sensibilità all’ascolto dei partecipanti attraverso la costruzione e l’utilizzo di oggetti sonori e strumenti musicali a partire dai materiali di recupero (materiali plastici, imballaggi, materiali legnosi, materiali ferrosi e tanto altro), al fine di sperimentare i suoni insiti nei materiali di riciclo utilizzati. Pur nell’omogeneità di alcuni contenuti metodologici e musicali specificamente tratti dall’ambito disciplinare del riciclo, i laboratori sono calibrati in base alle specifiche risorse dei bambini valorizzando alcune condotte musicali specifiche. Particolare attenzione è rivolta ai bambini con bisogni educativi speciali per i quali, utilizzando il canale di comunicazione di tipo prevalentemente non verbale e vocale-sonoro, si cerca di promuovere esperienze non occasionali di esplorazione delle proprie risorse creative ed espressive e di autoregolazione.

Ciascuno dei partecipanti crea e costruisce nuovi strumenti musicali prendendo spunto dai principi su cui si basano gli strumenti musicali convenzionali noti. Reperire il materiale di riciclo necessario per la costruzione, prima in casa, e successivamente attraverso la cernita e selezione timbrica dei materiali, permette di costruire vari modelli di strumenti (a percussione, cordofoni, aerofoni) attraverso le varie tecniche di assemblaggio, al fine di ottenere dallo strumento in questione il suono interessato.

Nasce così la necessità di costruire un vero strumentario sonoro del tutto ecologico, che permette di sperimentare il suono insito in tutti i materiali e al tempo stesso fare musica secondo una visione del tutto originale e sostenibile.

Backstage Istituto Comprensivo Granarolo dell’Emilia, prodotto per AERCO da Reda Zine, Danilo Mineo e Gaetano Alfonsi.
Backstage Istituto Comprensivo Granarolo dell’Emilia, prodotto per AERCO da Reda Zine, Danilo Mineo e Gaetano Alfonsi.

https://www.farcoro.it/2022/07/10/voci-del-mondo/?fbclid=IwAR28kEXCBDN4_gSrS0dYF_of_GfcpKTI6-XjnE12FWVwC36pyP5pAvck5UI

Votre commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l’aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion /  Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l’aide de votre compte Twitter. Déconnexion /  Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l’aide de votre compte Facebook. Déconnexion /  Changer )

Connexion à %s

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur la façon dont les données de vos commentaires sont traitées.